L’agricoltura biodinamica sotto esame: controlliamo la sua carta d’identità

0
640
biodinamica

Biodinamica, un’agricoltura moderna?

Nonostante la sua pratica si sia diffusa solo in tempi recenti, la biodinamica non è moderna. Nasce in Germania nei primi decenni del secolo scorso, dagli insegnamenti dello scienziato e filosofo Rudolf Steiner.

I principi di base si riducono a poche e semplici pratiche: utilizzo dei preparati, per dare vita al terreno; impiego del compost aziendale, per cui l’allevamento in azienda si rivela fondamentale nella produzione del letame, che viene poi compostato e diventa la base per la concimazione;  ricorso alla tecnica dei sovesci, seminando una varietà di sementi, con proprietà differenti, in modo da fornire al terreno grandi quantità di sostanza organica che si trasforma in humus, per tutta la microflora e la microfauna, che si riproduce e restituisce vita al terreno stesso.

Banditi pertanto fertilizzanti, insetticidi e concimi chimici, il terreno mantiene la sua naturale destinazione e rimane fertile di raccolto in raccolto attraverso preparazioni prive di qualsiasi sostanza di sintesi o tossica per l’ambiente e per l’uomo.

In Italia ormai abbiamo superato più del 10% della superficie coltivata con l’agricoltura biologica e biodinamica e siamo riconosciuti tra i leader mondiali per quantità e qualità di produzione biologica.

La Biodinamica supera la visione causa-effetto, che considera unicamente la pianta e l’agente patogeno, causando la progressiva perdita di sapore e di qualità del raccolto dovuti all’agricoltura tradizionale, per introdurre una visione olistica che considera l’uomo, il suolo e il cosmo in perfetto equilibrio.

L’agricoltura biodinamica è un’agricoltura biologica dinamizzata, che richiede – come abbiamo già visto – procedura più complesse, standard di controllo e certificazione ancora più rigidi. La dinamizzazione, dal greco “dynamis”, che vuol dire energia, è un processo che si usa per riattivare il terreno, che migliora dal punto di vista organolettico e che produce piante con difese immunitarie molto alte, capaci di resistere da sole alle ostilità del clima o agli attacchi infestanti.

Avendo sviluppato da sole la possibilità di difendersi, piante e frutta da agricoltura biodinamica sono molto ricche di antiossidanti e principi attivi, che restituiscono un prodotto non trattato da alcuna sostanza chimica, ricco di sali minerali, vitamine e proteine, fondamentali sia nel consumo alimentare che nella cosmesi.

Decidere di acquistare un prodotto biodinamico significa cambiare la propria filosofia di vita, per un ritorno alla natura sempre più salutare e consapevole.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here